Insegnante: Francesca Martinelli

Sede del corso: Università Popolare di Trieste – Piazza del Ponterosso, 6

Periodo del corso: Dal 19 ottobre al 16 novembre 2017,  ogni giovedì dalle ore 18.00 alle ore 20.30

Periodo del corso: Dal 23 novembre al 21 dicembre 2017,  ogni giovedì dalle ore 18.00 alle ore 20.30

Quota di iscrizione al corso completo: € 139,00

Quota associativa: € 20,00

La tecnica ad acquerello giapponese è famosa per la freschezza e le qualità luminose. Gli acquerelli aggiungono un tocco in più al disegno. L’essenzialità, l’armonia, lo spazio vuoto e raffinato dello stile giapponese sono le caratteristiche rincipali di quest’ arte antica e preziosa. La natura, i suoi fiori, i paesaggi di pesco e iris saranno i soggetti prescelti su cui cimentarsi. In questa tecnica, mentre la china incide il segno e struttura la forma, l’acqua scorre e destruttura.

  1. Tecnica della punta e mezza punta di china: studio dello strumento e disegno preparatorio, strutturazione in china
  2. L’acqua e il colore
  3. Come costruire fiori, animali e paesaggi

I partecipanti al corso di Acquarello e China Giapponese avranno a disposizione tutto il materiale su cui lavorare ed esercitarsi al fine di acquisire questa raffinata tecnica e tutti i suoi segreti. In questo processo artistico, l’aspetto filosofico e spirituale è molto importante; ogni scelta dal materiale, alla stesura del colore, ai soggetti, ha una precisa valenza simbolica. Il fine ultimo di questo corso non è solo apprendere una tecnica, ma conoscere un immaginario culturale e unendo questi due aspetti arrivare alla fine del corso con un’opera finita.

Materiali inclusi ed a disposizione: supporto cartaceo (tre tipologie), pennelli classici e a serbatoio, china, inchiostri,acquarelli in pasta e graffite, cera giapponese, pennino

N.B. CHI AVESSE DEGLI ACQUARELLI  PROFESSIONALI (no Giotto) LI PORTI PURE

Acquerello e China Giapponese
0.00(0 votes)

Post by webmaster

Comment(0)